Geni di Luce

Non ci sarebbero né vino né porcellana, senza terra. La creta è una delle tante forme che la terra prende. La terra può chiamarsi galestro ed essere la culla del Sangiovese, così come può farsi più argillosa per crescere il Merlot. Due terre così ricche di storia, di vita e di carattere da ispirare la nobile creta di Richard Ginori 1735 per Geni di Luce, un’opera in due piatti, nata per raccontare un vino e le sue terre attraverso l’eccellenza dell’arte ceramica italiana.

La prima parte dell’opera è Gene X, la terra del Sangiovese.
Un piatto in porcellana purissima a rilievi multipli ispirati al gretto del terriccio, decorato con preziosi colori metallici e successivamente arricchito e filettato a mano in pittorìa con oro zecchino.

Richard Ginori 1735

Richard Ginori 1735 è il marchio principe della creazione di porcellane, storicamente associato ai nomi di grandi esponenti dell’architettura, del design e della moda. Con una storia di oltre 270 anni alle spalle, è una delle più conosciute icone dello stile Made in Italy. La produzione dei suoi pezzi avviene nello stabilimento di Sesto Fiorentino, uno dei più prestigiosi opifici tutt’ora in funzione, dove ancora si respira la stessa laboriosità delle botteghe di pittura del Rinascimento.

Sito